Regolamento Caccia al Cinghiale 2018/2019

COMPRENSORIO ALPINO BI1 “Alte Valli Biellesi”

Regolamento per la caccia al CINGHIALE annata venatoria 2018/2019

Approvato il 12 Febbraio 2018

 

Scarica il Regolamento per la caccia al Cinghiale 2018/2019

 

 

La caccia al cinghiale in questo Istituto sarà effettuata a partire dal 16 Settembre 2018 al 30 Gennaio 2019.
Dal 16 Settembre 2018 al 28 Ottobre 2018 nelle giornate di Mercoledì, Sabato e Domenica.
Dal 4 Novembre 2018 al 30 Dicembre 2018 caccia programmata singolo.

Dal 4 Novembre 2018 al 30 Gennaio 2019 caccia programmata a squadre nelle giornate di Mercoledi, Sabato e Domenica, potrà essere esercitata nei seguenti modi:

SINGOLARMENTE

dal 16 Settembre 2018 al 28 Ottobre 2018 :

  • Solo per coloro che partecipano alla caccia di selezione all’ungulato nei vari periodi previsti.
  • In questo periodo sarà regolata come caccia di selezione, non sarà consentito l’ausilio dei cani e l’arma consentita sarà esclusivamente la carabina. In questa forma sarà possibile cacciare il cinghiale, solo entro il distretto di assegnazione per le sei giornate previste.
  • Alla fine del turno la cartolina dovrà essere consegnata secondo le modalità previste per la caccia di selezione all’ungulato.
  • Con questa tipologia il prelievo sarà selettivo e regolato da apposito piano contenente il numero di capi e le classi con le limitazioni espresse nella tabella seguente.

classi

periodo

ST-RO – MASCHI

01 APRILE- 30 SETTEMBRE

ST-RO- MASCHI E FEMMINE

01 OTTOBRE – 31 GENNAIO

  • Ogni cacciatore, per praticare la caccia di selezione al cinghiale dovrà sempre essere munito dell’apposita scheda autorizzativa e del relativo cinghietto/contrassegno rilasciato dal Comprensorio Alpino BI1. Ad abbattimento avvenuto, il cacciatore dovrà apporre il contrassegno/cinghietto inamovibile all’orecchio dell’animale e dovrà presentare il capo abbattuto al centro di controllo presso il quale il tecnico incaricato provvederà a rilasciare il regolare verbale di abbattimento.

 

Dal 4 Novembre 2018 al 30 Dicembre 2018:

su tutto il territorio del CA, sia con la carabina che con il cal. 12 anche con il cane. L’abbattimento del cinghiale da parte del singolo cacciatore è consentito in questo periodo solo entro le zone ove non sia già in corso la caccia a squadre. Al cacciatore singolo verrà comunque fornita una scheda autorizzativa su cui annotare la giornata, l’orario e i capi prelevati. E’ vietato detenere munizione spezzata durante la giornata e l’orario di caccia annotato sulla scheda autorizzativa.

A SQUADRE   (Braccata)  

La caccia al cinghiale con questa modalità potrà essere effettuata dal 4 Novembre 2018 al 30 Gennaio 2019 , rispettando le seguenti modalità:

Art. 1 – La richiesta di ammissione della squadra, riportata su apposito modulo a disposizione presso l’ufficio del C.A.BI1, dovrà avvenire entro il 25/05/2018. La richiesta di autorizzazione dovrà contenere: il nominativo del Capo Squadra e dei due Vice Capo Squadra, i nominativi dei componenti la squadra, il numero dei rispettivi porto d’arma, data di rilascio e firma di adesione.

Art. 2 – La squadra per essere validamente costituita, dovrà essere composta da un minimo di 14 (quattordici). Ad ogni cacciatore ammesso in una squadra sarà consegnato un apposito tesserino di riconoscimento.

Art. 3 – Ogni cacciatore potrà far parte di una sola squadra per la caccia al cinghiale durante la stessa stagione venatoria.

Art. 4 – Affinchè la squadra regolarmente autorizzata possa operare sul territorio è richiesta la “consistenza effettiva giornaliera di 10 cacciatori”, regolarmente iscritti sulla scheda giornaliera dal Capo Squadra o dal sostituto prima che abbia inizio braccata.

Art. 5 – Il registro di caccia, nel corso della braccata/girata dovrà sempre essere in possesso del Capo Squadra o in sua assenza del sostituto e sempre disponibile per ogni controllo da parte del servizio di vigilanza.
Il Capo Squadra o in sua assenza il sostituto, avrà il dovere di:

  • annotare sul registro di caccia i nominativi dei partecipanti ad ogni singola cacciata, prima che la medesima abbia inizio e l’eventuale uscita anticipata dei medesimi;
  • l’ora di inizio e termine della stessa;
  • numero dei capi abbattuti;
  • località e ora dell’ abbattimento.

Art. 6 – A conclusione della braccata/girata l’animale dovrà essere portato al posto di controllo per il rilevamento dei dati biometrici, previa apposizione del cinghietto/contrassegno inamovibile identificativo.

Art. 7 – Il Comitato di gestione del CABI1 ha deliberato di permettere la partecipazione a TEMPORANEI non associati al CABI1 solo per la forma di caccia a squadre e su invito del
caposquadra. L’invitato (anche residente fuori regione Piemonte), dovrà provvedere, dopo la segnalazione del caposquadra, al versamento della quota di € 10,00 per ogni giornata di caccia.
E’ consentito ammettere nella squadra fino ad un massimo di 5 cacciatori temporanei per giornata.
Ogni temporaneo potrà partecipare ad un numero massimo di otto giornate venatorie.
E’ possibile ammettere i soci del C.A (che abbiano pagato la quota del cinghiale a marzo e che non siano iscritti a nessuna squadra).

Art. 8 – L’attività di caccia deve essere segnalata almeno un’ora prima dell’orario di apertura della caccia, tramite l’apposizione di tabelle lungo le principali vie di accesso e rimosse al termine della stessa.
Le tabelle apposte dovranno indicare l’identificativo della squadra e del Comprensorio Alpino BI1.

Art. 9 – A coloro che eserciteranno la caccia al cinghiale in difformità al presente Regolamento, e ai responsabili delle squadre che ammetteranno nella braccata/girata, cacciatori il cui nominativo non è inserito nell’elenco e quindi privo dell’autorizzazione necessaria a svolgere l’attività venatoria
nel territorio di questo Istituto, verrà applicata dagli organi competenti la sanzione amministrativa prevista, oltre alla revoca dell’autorizzazione.

Art. 10 – La caccia al cinghiale a squadre, nel Comprensorio Alpino BIELLA 1, potrà effettuarsi con le seguenti armi:

  • fucile a canna liscia non superiore al calibro 12, con munizione a palla unica.
  • fucile a canna rigata anche durante le battute.

Art. 11 – Il registro giornaliero delle battute effettuate debitamente compilato in ogni sua parte, e la scheda riepilogativa, dovranno essere riconsegnate presso la sede del Comprensorio Alpino entro e non oltre il 15 febbraio 2019.

Art. 12 – Ogni cacciatore che svolga l’attività venatoria all’interno del territorio destinato a prelievo regolamentato della specie cinghiale deve indossare un abbigliamento ad alta visibilità sul lato ventrale e dorsale.

Art. 13 – i cacciatori, che nel corso della stagione venatoria, salvo giustificati motivi, non abbiano partecipato ad almeno 6 giornate di caccia con la squadra di appartenenza perdono il diritto di iscriversi per la stagione venatoria successiva ad una  qualsiasi altra squadra che eserciti la caccia nel C.A di appartenenza.

Art. 14 – Per tutta la durata della stagione venatoria, ogni cacciatore potrà abbattere un numero massimo di 25 cinghiali, fermo restando il limite giornaliero di 5 capi.
Per quanto non espressamente indicato si rimanda alle disposizioni delle leggi vigenti.
Ogni infrazione al presente regolamento, comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa prevista dalla Legge Regionale n 5 del 04/05/2012 art. 40 capo dove non sia già prevista specifica sanzione.

E’ consentito il recupero di animali feriti anche in zone vietate alla caccia, solo ed esclusivamente se presente il personale della Vigilanza Provinciale, preventivamente avvisato telefonicamente, eventualmente coadiuvato da alcuni cacciatori della squadra.