Al fine di garantire la sicurezza alimentare ed in ottemperanza delle disposizioni comunitarie in merito, la Regione Piemonte con deliberazione 12 dicembre 2011 n. 13-3093 ha stabilito i requisiti per la commercializzazione di piccoli quantitativi di carni di selvaggina selvatica direttamente dal cacciatore al consumatore finale o ai laboratori annessi agli esercizi di commercio al dettaglio o di somministrazione a livello locale che forniscono direttamente al consumatore e per la commercializzazione delle carni di selvaggina selvatica nei centri di lavorazione della stessa. Lo stesso dispositivo introduce la figura del “Cacciatore formato”, cioè persona in grado di eseguire un esame preliminare della selvaggina abbattuta: un’osservazione anteLeggi altro →